venerdì 25 luglio 2014

iconaPan Brioche allo yogurt d'albicocca

Ciao e buon venerdì a tutti ! Pronti per il weekend?

Posso dire che questa estate "pazzerella", dove si alternano giornate tipicamente autunnali (15°) a giornate estive e afose (38°), sono una scocciatura per diversi motivi, ma se proprio vogliamo trovarci un aspetto positivo, allora mi sento di dire "jejejejeje" perché nelle giornate fresche posso ancora accendere il forno senza sciogliermi pure io.

Una delle cose che trovo più belle dell'avere un blog, è che mi permette di conoscere "virtualmente" delle persone con le mie stesse passioni e con il mio stesso spirito di condivisione.

Sono sincera, finora non ho trovata NESSUNA blogger che non mi abbia aiutata o consigliata nei momenti di difficoltà. E questa cosa non è da tutte, io ho delle amiche che per condividere con me una loro ricetta mi fanno "sudare 7 camicie", ne sono "gelose"...

Badate bene, posso capire anche questo punto di vista, ma penso che non siano solamente gli ingredienti combinati tra di loro a fare un dolce (nel mio caso), ma la nostra energia, la passione, l'amore che trasmettiamo e mettiamo in quel che facciamo nonché la nostra esperienza. Quante volte rifaccio una ricetta assaggiata da qualcuno e mi riesce completamente diversa.. in peggio !

Ho avuto anche la fortuna di conoscere personalmente alcune blogger, ed è stato bellissimo rendermi conto che quelle sensazioni captate "via web", sono le stesse che ho provato quando le ho incontrate. Io sono una persona che va molto "a pelle" (avete presente quel feeling che sentite subito tra voi e una persona appena incontrata?), e raramente mi sbaglio (modesta eh?),



Sono felice di aver conosciuto Morena, il suo blog Menta e Cioccolato è stato uno dei primi blog che ho seguito, quando ancora non avevo Dolcizie.

Morena è una donna dolcissima, con una grande sensibilità e una passione e conoscenza molto grande per i lievitati. A settembre 2013 è riuscita anche a coronare un sogno, la pubblicazione del suo primo (di una lunga serie, le auguro) libro: "Soffice Soffice".

La ricetta di oggi è tratta appunto dal suo libro, grazie Morena per tutti i consigli e suggerimenti che giornalmente ci dai, grazie perché se ho bisogno di un aiuto sei sempre disponibile...


PAN BRIOCHE ALLO YOGURT D'ALBICOCCA




Ingredienti:

* 400 gr di farina manitoba
* 50 ml di latte tiepido
* 125 gr di yogurt all'albicocca (1 vasetto piccolo)
* 1 uovo
* 1 tuorlo
* 100 gr di zucchero semolato
* 70 gr di burro morbido
* 12  gr di lievito di birra fresco
* 4 gr di sale fino
* scorza gratuggiata di un limone


Procedimento:

1 - In una ciotola sciogliete il lievito nel latte tiepido, aggiungete un po' di farina alla volta, fino a ottenere una pastella (della consistenza di quella che fate quando preparate le crepe).
Cospargevi per ultimo sopra uno strato sottile di farina, coprite la ciotola con della pellicola e lasciate riposare fino a che nella superficie non vedrete che si saranno formate delle crepe.

2 - Al lievitino sopra ottenuto, unite ora l'uovo e il tuorlo, lo zucchero e 6 cucchiai di farina. Impastate con energia e unitevi quindi lo yogurt, la scorza del limone e altri 4 cucchiai di farina. A mano a mano che il vostro impasto prenderà forma, unitevi la restante farina (sempre poca alla volta) e per ultimo il sale. Dovete impastare fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

3 - Per ultimo andate ad unire, poco alla volta, il burro; mi raccomando impastate sempre con cura per far sì che questo si assorba bene nell'impasto. Formate la classica palla e lasciatela lievitare alcune ore o comunque fino al raddoppio. (coperta con un canovaccio umido o con della pellicola alimentare).

4 - Riprendete l'impasto e suddividetelo in 8 palline. Adagiatele in due file parallele in uno stampo per plumcake precedentemente imburrato. Lasciate lievitare nuovamente fino al raddoppio.

5 - Spennellate la superficie con del latte, cospargete con dello zucchero in granella e cucinate a 180° per circa 30 minuti. Prima di sfornare il pane, una volta pronto, lasciatelo riposare 15 minuti nello stampo, quindi mettetelo in una gratella a raffreddare completamente.

Bon Appètit!




venerdì 18 luglio 2014

iconaTorta all'acqua senza acqua

Hola!

D’estate, si sa,  non si ha molta voglia di accendere il forno. Ma questo, ovviamente, non vale per noi "amanti-dipendenti" dei dolci....

Infatti, se all’ultimo momento ci chiama un’amica per passare a trovarci, non ci pensiamo due volte a mettere le "mani in pasta" per preparare un dolcetto da offrirle.

Come mi è successo la settimana scorsa, avevo i minuti "contati", ho fatto le foto al volo, ma questo dolce merita tutta l'attenzione che si deve perché è BUONISSIMO!!!!!!!!!!!

Ha riscosso un enorme successo, tanto per darvi un'idea, la sera stessa ho cenato con le fettine rimaste (avete capito bene, la mia cena è stato il dolce! Lo so, non si dovrebbe fare... ma ogni tanto...  ).



Da tempo cercavo una ricetta della torta all’acqua, ma tutte quelle che trovavo mancavano di quel “quid” che mi "ispirava".

Poi, visitando il blog di Sigrid Verbert, finalmente la trovo! Non ci penso due volte, neppure il tempo di terminare di leggere il post e la mia mente già vaga ... non vedevo l'ora di provarla!

Non so voi, ma io definisco la scelta di una ricetta anziché un'altra, una scelta "istintiva", "di pancia", scatta un qualcosa che mi fa decidere che quel dolce voglio provarlo.

Quale, poi, miglior occasione per inaugurare anche questo BELLISSIMO stampo (scusate, sono di parte, ma ne 
sono follemente innamorata) che mi ero regalata un paio di mesi fa? Non lo avevo ancora usato, cercavo infatti una ricetta speciale per lui!

Uno stampo, un amore a prima vista e una lunga ricerca per trovarlo. Grazie a Peroni  il mio desiderio si è avverato..... Fantastico!!!!! Che ve ne pare?


TORTA ALL'ACQUA SENZA ACQUA



Ingredienti:
* 3 uova
* 200 gr di zucchero semolato
* 130 ml di olio di oliva Evo
* 120 ml di spremuta d’arancia
* 1 fialetta di aroma all’arancia (la ricetta diceva 10 ml ma ho preferito dare solo una lieve nota di aroma.)
* 150 gr di farina 00 setacciata
* 100 gr di farina di mandorle
* Buccia grattugiata dell’arancia
* 1 cucchiaino di cannella in polvere
* 15 gr di lievito per dolci


Procedimento:
1 - In una ciotola montare, con le fruste, le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso.

2 - Sempre continuando a sbattere, unirvi l’olio, il succo d’arancia e l’aroma.

3 - Al composto ottenuto sopra unire ora le farine, la buccia grattugiata dell’arancia, la cannella e il lievito. Mescolare con cura tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

4 - Versare il tutto in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato. Cucinare a 180° per circa 40-45 minuti.
Una volta cotto far raffreddare 10 minuti nello stampo, quindi sformare e lasciar raffreddare in una gratella.

Bon Appétit!

martedì 8 luglio 2014

iconaMuffin alle fragole

Hola! Buona settimana a tutti

È tempo di fragole!!!! Se a giugno mi hanno accompagnata tante, anzi tantissime ciliegie (mai come quest’anno ne sono stata ghiotta), ora a fare da protagoniste assolute sono arrivate le fragole.

Dopo aver realizzato delle confetture (qui 2 ricette: Confettura di Fragole, Pepe Nero e Arancio e Confettura Semplice di Fragole), avevo voglia di fare qualche dolce, più precisamente dei muffin alla fragola.

Ok, non vi ripeterò la solita storia, dove vi racconto della mia passione per i muffin e i cupcakes, ma vi dico solamente che avevo talmente tanta voglia di fare un muffin che li ho realizzati con la ricetta di una torta!

Il risultato? 
Piccoli, sfiziosi e gustosi bocconcini che sono andati a ruba, ne ho salvati tre per fare una foto al volo mentre gli sguardi "famelici" delle bimbe attendevano impazienti per poterli “rubare”.


Vorrei chiedervi una cosa: voi preferite le torte, i muffin o i biscotti? 
Fatemelo sapere così cercherò di accontentarvi con delle ricette "ad hoc".


MUFFIN con le FRAGOLE


domenica 6 luglio 2014

iconaPolpettone di Fagiolini

Hola e buona domenica a tutti!

Oggi una ricettina veloce e gustosa, perfetta per i vostri picnic o come antipasto....

Anche questa ricetta, come altre, la potete trovare su Factory Style Mag, con il quale collaboro.


POLPETTONE DI FAGIOLINI

Qui la ricetta: FSM


martedì 1 luglio 2014

iconaTorta alla mousse di pesche e camomilla



Hola e buon 1 Luglio!!!!

Pronti per una nuova avventura? Pronti per Re-Cake 10?

Vi assicuro che nonostante siano passati dieci mesi dall’inizio di quest’avventura, ogni mese sono emozionata come il primo.

Dieci mesi insieme, dieci mesi di condivisione e divertimento, dieci mesi di crescita e gioia, perché Re-Cake siamo noi, siete voi!

Per Re-Cake10 abbiamo pensato a un dolce versatile, poiché può essere presentato in monoporzioni o come torta. Un dolce delicato e profumato, dove l’olio, la camomilla e le pesche fanno da padrone.

Allora pronti, partenza…via!



ECCO QUALCHE INDICAZIONE sulle possibili personalizzazioni, ricordando che la regola principale é quella di NON SNATURARE  "l'essenza" del dolce e della ricetta proposta.

VARIAZIONI POSSIBILI:
- base: la ricetta deve essere questa, con olio di oliva, ma potete variare il tipo di farina
- mousse: la ricetta deve essere quella proposta
- si può variare il tipo di gelatina
- camomilla obbligatoria
- si può sostituire la purea di pesche con altra purea di frutta fresca di stagione
- si può variare la forma
- decorazione a piacere



Siete pronti? 
Prelevate la locandina e seguite le regole riportate qui.
 
Vi aspettiamo Numerosi
avete tempo fino al 28 luglio per partecipare.


TORTA ALLA MOUSSE DI PESCHE E CAMOMILLA
Ricetta tradotta  e ri-adattata del blog Tartelette




martedì 24 giugno 2014

iconaConfettura di fragole con pepe nero e arancio

Ciao!

Penso siano le piccole cose a fare la differenza, i piccoli gesti, i doni inattesi, le piccole attenzioni che danno valore all’amicizia e alla vita. Smiley

E così, quando meno te lo aspetti, squilla il telefono, poche parole “vuoi delle fragole?” e dopo poco ti si presenta alla porta un’amica con, non una vaschetta bensì  una cassetta intera di fragole.



Sono bellissime, polpose, rosse, della giusta dimensione e consistenza. La mia mente vaga, cerca ispirazioni per rendere omaggio a questo frutto che adoro.

Così mi reco in camera, dove tengo i miei libri di cucina, e lascio che l’istinto mi guidi; allungo il braccio e prendo un libro .... ecco davanti ai miei occhi la ricetta Perfetta!

Ovviamente, come tutte le ricette di Sigrid Verbert, anche questa volta il risultato è garantito e sono stata rapita dalla bontà di questa confettura di fragole, al punto tale che, tra uno scatto e l’altro “scatta” l’assaggio.
Allora prendete nota, e provate anche voi questa prelibatezza.


giovedì 19 giugno 2014

iconaTorta salata con fiori di zucca, patate e formaggio Asiago

Hola! Siete già stati in vacanza? E voi, preferite il mare o la montagna?

La mia vacanza ideale sarebbe viaggiare a "margherita" (come lo definisco io), ovvero, trovato un "punto base" dove soggiornare, muovermi a seconda della voglia e delle giornate per visitare le località limitrofe.

Però con i bimbi piccoli questo è difficile, quindi mi sono arresa alle ferie "statiche", che siamo mare o montagna va bene lo stesso, anche se confesso che preferisco quest'ultima.

Ammetto anche di essere una vacanziera "atipica", al mare sono la classica tipa che sta sotto l'ombrellone tutto il tempo, salvo "mettere il naso fuori" al tramonto per godermi gli ultimi raggi di sole e la ritrovata calma intorno ....

Se invece vado in montagna, ve lo dico: no! Non sono la tipa che parte con lo "zaino in spalla" per camminare, camminare, camminare...  Adoro stare sotto gli alberi a leggere, o gironzolare in cerca di scorci da fotografare.

Insomma, "santo" mio marito per l'infinita pazienza!!!!!

Ma arriviamo alla ricetta di oggi....
La settimana scorsa ho scoperto che, non molto distante da casa mia, c'è un produttore che vende i proprio prodotti non solo ai negozi BIO ma anche ai privati.

Il mio "bottino d'oro?" Un sacchetto colmo di fagiolini, piselli, zucchine e Fiori di Zucca.
Una meraviglia, una bontà indescrivibile.... e un pensiero fisso: fare una torta salata con i fiori di zucca.

Così ho chiesto consiglio a chi mi segue su fb per avere degli spunti, e alla fine sono arrivata al blog Juls' Kitchen di Giulia, blogger che seguo e ammiro da anni; è grazie ad una sua ricetta che oggi vi propongo questo tortino.

Ho variato un po' le dosi e alcuni ingredienti, adattando la ricetta ai miei gusti (e a ciò che avevo in casa), per ottenere una Torta Salata Strepitosa!


TORTA SALATA CON FIORI DI ZUCCA, PATATE E FORMAGGIO ASIAGO



venerdì 13 giugno 2014

iconaPane dolce di cioccolato e cannella


Hola e buon venerdì a tutti!

Settimana di caldo torrido qui a Bassano, e da voi?

Ma questo non è bastato per farmi desistere ... ho acceso lo stesso il forno!!!! Per preparare cosa? Sorpresa

Per augurarvi un buon fine settimana, oggi vi lascio un pane dolce delizioso, dove "il cioccolato sposa la cannella in un matrimonio perfetto".

Dove ho trovato questa ricetta deliziosa? Nella mia rivista mensile preferita (n.d.r. Sale&Pepe)

Dove trovate la ricetta? Su Factory Style Mag dove mi trovate con delle ricettine inedite ...

A lunedì 
Sara


PANE DOLCE DI CIOCCOLATO E CANNELLA

LA RICETTA LA TROVATE QUI




martedì 10 giugno 2014

iconaQuiche di zucchine e asparagi con scaglie di Parmigiano

Buongiorno!!!!!!!

Venerdì vi ho lasciato con una ricetta base: la Pasta Brisée.

Oggi, come promesso quindi, una ricetta salata; un'idea che ho trovato in un libro preso tanto tanto tempo fa, e che finora avevo solo sfogliato velocemente (ma non perché non sia bello, anzi, ma perché temo di aver esagerato con i libri negli ultimi mesi, al punto di averli ora nell'armadio al posto dei vestiti! Adesso, un po' alla volta, li guarderò tutti con calma ).

Questo libricino è davvero bello, e solo quando l'ho sfogliato la settimana scorsa ho realizzato che l'autore è Ernst Knam.

Ok, lo confesso, per decidere di acquistarlo mi era bastato leggere il titolo "Viva le Torte! Dolci e salate"
Ma non voglio trattenervi ancora, perciò passo subito alla ricetta.

La ricetta della pasta brisée indicata da Knam e diversa da quella di Isidora Popovic che ho postato venerdì.

Le due brisée, alla fine, sono caratterizzate da un sapore e da una friabilità leggermente diverso.
Entrambe però, sono molto buone; lascio a voi provare per decidere quale sia la vostra preferita.


QUICHE DI ZUCCHINE E ASPARAGI CON SCAGLIE DI PARMIGIANO



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...